Archivi categoria: Lago di Garda

I migliori vini del Lago di Garda

Il Lago di Garda è noto per la produzione di vini di qualità elevata, molte sono le cantine da visitare, in cui degustare, e imparare a conoscere un grande tesoro del territorio.

Se il mondo della viticultura e dell’enologia vi appassionano, Bardolino vi saprà conquistare; all’interno del Museo del Vino, si possono ammirare antichi macchinari e attrezzi del mestiere ma anche degustare i vini della Cantina Zeni. La Galleria Olfattiva e la degustazione guidata in bottaia vi aiuteranno a un primo approccio con i vini della zona.

Quali sono i migliori vini del Lago di Garda?

Vediamo insieme una selezione dei migliori vini che si possono trovare sul Lago di Garda.

Bardolino

Il vino Bardolino DOCG è di un colore rosso rubino e dal sapore fruttato, seppure simile al Valpolicella, è importante non confonderlo; i vitigni utilizzati nella sua produzione sono Corvina Veronese, Rondinella e Molinara tuttavia, possono essere aggiunti Sangiovese, Rossignola, Merlot, Cabernet Sauvignon, Marzemino.

Tra le tipologie di Bardolino si trovano il Bardolino, il Bardolino Classico (prodotto solo a Bardolino, Affi, Lazise, Garda, Cavaion Veronese e Costermano) e il Bardolino Chiaretto cui, proprio nel paese di Bardolino, sono dedicate due feste, il Palio del Chiaretto e la Festa dell’Uva e del Vino Bardolino.

Il Chiaretto, dal sapore leggermente amarognolo, ottimo per gli aperitivi, è perfetto anche da abbinare a pesce, molluschi, carni bianche, pietanze speziate orientali; il Bardolino si abbina con carni alla griglia, piatti saporiti della tradizione, minestre, zuppe, formaggi dal sapore deciso, pasta.

Esiste poi il Bardolino Novello, dal colore rosso brillante, che deve essere imbottigliato entro il 31 dicembre dell’anno di produzione delle uve.

Bottaia al Museo del Vino di Bardolino

Amarone della Valpolicella

Vino molto noto e amato, l’Amarone della Valpolicella può anche arrivare a essere invecchiato fino a 20 anni.

Viene prodotto con uve Corvina, Corvinone, Rondinella, molinara, ma anche cruina, forselina, negrara e oseleta solo nei comuni di Marano, Fumane, Negrar, S. Ambrogio, S. Pietro in Cariano, Dolcè, Verona, S. Martino Buon Albergo, Lavagno, Mezzane, Tregnago, Illasi, Colognola ai Colli, Cazzano di Tramigna, Grezzana, Pescantina, Cerro Veronese, S. Mauro di Saline e Montecchia di Crosara.

Dal colore rosso rubino, l’invecchiamento deve essere minimo di 2 anni; si abbina con formaggi stagionati, carni, arrosti ma può essere bevuto anche da solo come vino da meditazione.

Marzemino

Il vino Marzemino è conosciuto anche come “vino di Mozart” perché il compositore lo nominò nel Don Giovanni: «Versa il vino! Eccellente Marzemino!».

Dal colore rosso rubino scuro, quasi violaceo, ha un profumo intenso ed è definito come un vino “gentile”; è perfetto abbinato a insaccati, carne sia bianca che rossa, piatti a base di funghi, polenta, pesce, baccalà e trote, formaggi stagionati.

Lugana

Il Lugana è un vino bianco prodotto nella zona del basso Lago di Garda; primo DOC della Lombardia, si ottiene dal vitigno Turbiana.

Tra le tipologie troviamo il Lugana Superiore, il Lugana Riserva, lo Spumante e il Lugana Vendemmia Tardiva.

La presenza di queste varietà, fa sì che si presti a soddisfare numerose esigenze e i gusti un po’ di tutti, sia di chi ama i vini dai sapori morbidi e corposi come il Lugana Superiore, sia chi invece preferisce vini più secchi come il Lugana Riserva.

Prodotto nella zona del basso Garda, è un vino perfetto per l’aperitivo e gli antipasti ma si abbina anche a molti piatti della tradizione, come quelli a base di pesce di lago (persico e lavarello, per esempio); il vino Lugana è ottimo anche con la pizza, primi piatti, formaggi freschi (in particolare con quelli del Garda).

Garda Classico Groppello

Vino prodotto nella zona bresciana del Garda deve il suo nome a “groppo”, espressione dialettale che significa nodo.

Dal colore rosso rubino si abbina facilmente con carni rosse, salumi, formaggi di media stagionatura e carni alla griglia.

Aperitivo vino e salame
Foto di Mandy Fontana da Pixabay

Bianco di Custoza e Recioto di Soave

Custoza è un vino bianco leggermente aromatico che si presenta nelle varietà tradizionale, Superiore, Spumante e Passito.

Prodotto nella zona più vicina a Verona si adatta perfettamente con piatti a base di pesce di mare e di lago, con i molluschi, con i fritti.

Il Recioto di Soave è stato il primo vino veneto a potersi fregiare della dicitura DOCG (Denominazione di origine controllata e garantita); prodotto nella zona del Soave ha una colorazione ambrata e il nome deriva dal termine “recia”, orecchio, che indica la parte più alta del grappolo.

E’ un passito ma in commercio è possibile anche trovane la versione spumantizzata.

Lo si abbina con i dolci in genere e, soprattutto con i dolci del territorio (tra cui il Pandoro di Verona), i formaggi saporiti ed erborinati.

Questi sono solo alcuni degli ottimi vini che si possono gustare sulle sponde del Lago di Garda ma vi assicuriamo che ce ne sono altri, di cui non abbiamo parlato, che sono ugualmente buoni.



Booking.com

Palio del Chiaretto 2019 a Bardolino

Località: Bardolino
• Inizio: 31 maggio
• Fine: 2 giugno

Anche quest’anno arriva la tanto attesa manifestazione “Palio del Chiaretto” che anima il centro storico e il lungolago di Bardolino, nella splendida cornice del Lago di Garda.

Organizzata dalla Fondazione Bardolino Top, in collaborazione con il Comune di Bardolino, porta alla ribalta il vino Bardolino, permettendone la degustazione ad appassionati o semplici curiosi.

Enogastronomia, musica e cultura si mischiano in questa edizione; tra le novità è prevista una collaborazione con la Fondazione Arena di Verona che permetterà ai visitatori di ammirare da vicino alcuni elementi scenici.

Sempre in onore della città di Verona, sarà un’installazione artistica che si potrà ammirare in Piazza del Porto; qui, saranno presenti anche il Museo dell’Olio e il Museo del Vino che vi delizieranno con la degustazione di alcuni prodotti tipici del territorio. Un assaggio da non perdere per conoscere a fondo la qualità delle loro produzioni e magari, portare a casa un ricordo goloso di questa splendida zona.

Se il vostro intento è acquistare altre specialità enogastronomiche, niente paura, basterà recarsi presso il lungolago Mirabello.

Chi ama andar per cantine sarà felice di scoprire che il loro numero passerà da 17 a 21, creando così un lungo percorso di degustazione che, partendo da Cisano arriverà sino a Punta Cornicello; sulle rive del Lago invece si potrà visitare lo stand dell’associazione “De Gustibus” che riunisce ristoranti e bar.

A farvi gustare piatti tipici, ci penserà l’associazione AMO Baldo-Garda mentre, l’istituto alberghiero “Carnacina”, nell’area di Parco Carrara Bottagisio, preparerà piatti tipici di 4 nazioni europee.

Sempre all’interno del Parco si terranno gli eventi musicali, 12 in tutto per venire incontro ai gusti di tutti.

Vi invitiamo a partecipare a questo evento a Bardolino che ogni anno attira migliaia di turisti che, partecipando ai numerosi eventi e alle iniziative collaterali non si annoiano mai e, ogni giorno, tornano a casa con un ricordo indimenticabile.

Per essere sempre aggiornati sull’evento “Palio del Chiaretto” basterà seguire la pagina facebook https://www.facebook.com/events/301624870375844 .

Vuoi visitare Bardolino e partecipare all’evento?

BETS PRICE, prenota con noi!



Booking.com

Giardini d’Agrumi 2019 a Gargnano

Località: Gargnano

Inizio: 26 aprile 2019

Fine: 28 aprile 2019

Il 26 aprile torna “Giardini d’agrumi” che festeggia, in questo 2019, il raggiungimento della 5° edizione.

Promossa da Terre&Sapori d’alto Garda in collaborazione con il Comune di Gargnano, con la Regione Lombardia e con la Parrocchia di San Martino di Gargnano, la manifestazione dedicata alla promozione delle belle limonaie e degli agrumi prodotti nell’alto Garda, è un evento davvero imperdibile.

Giardini d'Agrumi

La tradizione qui è molto antica, le documentazioni risalgono al XV secolo perciò, perché non valorizzarla?

Tanti sono gli appassionati che ancora oggi dedicano il loro tempo a queste colture ed è giusto che il loro lavoro venga riconosciuto, ammirato, che ci si possa rendere conto di quanto fanno e, di quanto queste produzioni rendano il paesaggio, punteggiato dalle limonaie, unico al mondo.

Gli eventi di Giardini d’Agrumi 2019

Dal 26 al 28, presso il Chiostro di San Francesco, si troverà una tavola pomologica con gli agrumi coltivati nell’alto Garda, ma anche attrezzi e strumenti utilizzati nell’agrumicoltura; un tocco particolare sarà dato dalle decorazioni floreali con agrumi realizzate dagli studenti della Scuola agraria di Fondazione Minoprio (CO), sotto la supervisione del flower designer Rodolfo Casati, Caratese definito “l’Elfo dei boschi”.

Giardino d'agrumi

Anche quest’anno si ripeterà l’evento “Giardini d’Agrumi in barca”, l’ideale per poter ammirare le limonaie da un punto di vista privilegiato: il lago. A pagamento, punto di partenza sarà Gargnano e, tutte le informazioni saranno disponibili direttamente in loco.

Al porto di Gargnano, dal 25 aprile al 1 maggio, si potrà ammirare Limonaie Spring, l’installazione CRACKING ART©; come dice il titolo dell’installazione, l’idea è quella di rappresentare la nuova primavera delle limonaie del Garda.

Giardini d’Agrumi 2019 a Gargnano

Nell’ex Palazzo Municipale si potrà assistere alla mostra Agrumi e limonaie dell’alto Garda, mostra collettiva di fotografi gardesani; sempre nel palazzo, il 28 aprile, dalle 11 alle 18, si terrà lo show cooking a cura de “La Brigata di Goa” con la presenza di cuochi professionisti.

Location di più eventi, l’ex Palazzo Municipale, il 26 aprile, dalle 16 alle 18 ospiterà Agrumi creativi che, con la partecipazione del flower designer Rodolfo Casati e degli studenti della Scuola di Minoprio, darà un saggio di composizione floreali con gli agrumi.

Il 27 aprile invece, dalle 17 alle 19, l’Associazione Italiana Architetti Paesaggisti terrà un workshop dedicato ai paesaggi terrazzati; nella stessa giornata, alle ore 21, presso il Chiostro di San Francesco, si terrà la lettura recitata di un racconto di Carlo Simoni con protagonista l’attrice Francesca Garioni e del gruppo musicale Prosdocimus.

Domenica 28 aprile, dalle ore 10 alle 13, il maestro Madonnaro Andrea Mariano Bottoli, nella piazza del porto, creerà un’opera ideata in onore della manifestazione, che avrà come soggetto proprio gli agrumi.

Giardino d'agrumi

Inerpicandosi fino a Bogliasco, Quarcina e Tesolo, ci si immergerà nella magica atmosfera che il profumato mondo degli agrumi è in grado di regalare; per merito di alcuni proprietari si potranno infatti visitare alcuni siti di coltivazione che, quest’anno si arricchiscono di 2 nuovi luoghi: il Giardino Bettoni-Cazzago e la limonaia Quarcina.

Ingesso gratuito, vista l’eccezionalità dell’evento, sarà la limonaia ecomuseo del Prato della Fame a Tignale.

Per completare la manifestazione non perdetevi anche i laboratori didattici, le visite guidate, il mercato dedicato agli agrumi e ai prodotti locali, i momenti musicali e i menu che i ristoranti prepareranno in onore dell’evento.

Per essere informati su tutte le iniziative potete seguire l’evento sulla pagina facebook dedicata https://www.facebook.com/terresaporialtogarda o il sito internet http://www.terresapori.it/ .

Vuoi visitare Gragnano e partecipare all’evento?

BETS PRICE, prenota con noi!



Booking.com

Mickey 90 – L’ Arte di un Sogno

Località: Desenzano del Garda

Inizio: 10 novembre 2018

Fine: 3 marzo 2019

E’ arrivata un’ottima notizia per chi non ha potuto ancora ammirare la mostra “Mickey 90 – L’Arte di un Sogno”, evento dedicato ai 90 anni di Topolino; se siete amanti della Disney e ancora non avete avuto occasione di visitare la mostra che si tiene al Castello, da oggi avrete una nuova possibilità perché la mostra è stata prorogata.

Il 10 febbraio si sarebbe dovuta concludere tuttavia, l’enorme successo, ha indotto a posticipare il termine, dando così la possibilità a tante persone di godere di un evento culturale che appassionerà grandi e piccini.

Tavole, bozzetti di autori italiani e stranieri, video, gadget, poster, sono una vera e propria goduria per gli occhi di chi ama il topo più famoso del mondo; tra l’altro, San Valentino è in rapido avvicinamento e, una chicca imperdibile è proprio la copertina “Disney Love” disegnata da Marco Gervasio.

Per festeggiare i 90 anni di Topolino, questa esposizione curata da Federico Fiecconi è uno dei modi migliori, vi consigliamo di non perdervela.

Per seguire l’evento e restare aggiornati sulle news, questa è la pagina FB dedicata: https://www.facebook.com/mickey90desenzano/

Capodanno in crociera sul Lago di Garda

Capodanno in crociera sul Lago di Garda? Non è un sogno o un’utopia, ma una realtà alla portata di tutti.

Se amate il Garda, le sue atmosfere, gli ottimi piatti che vengono serviti nei suoi numerosi ristoranti, questo evento fa per voi; quante volte può ricapitare di passare una serata a bordo di una nave sfiorando le bellezze di questa terra, ammirandola, lasciandosi cullare dalle sue acque mentre si attende l’arrivo del nuovo anno?

Capodanno in crociera sul Lago di Garda

Passare il capodanno in crociera sul Lago di Garda è davvero un’ottima idea, si attende il nuovo anno sotto un cielo di stelle, cullati dall’acqua placida solcata dalla Motonave “Tonale”.

Per poter partecipare è necessario prenotare perché a bordo è previsto anche un cenone oltre a musica dal vivo e animazione; i tavoli sono da 4 a 10 perciò, se siete una coppia e vi immaginate di passare una serata solo tra voi, potreste restare delusi, sarete accorpati a un’altra coppia o a un gruppo.

Il prezzo dei biglietti è pari a 140 euro per gli adulti mentre, il ridotto per bambini dai 4 ai 12 anni è di 100 euro.

Dalla prima serata fino a notte inoltrata, ci si potrà intrattenere tra buon cibo, danze, risate e tanto divertimento, con uno sfondo davvero incredibile; la partenza avverrà da Desenzano alle ore 20 mentre il rientro sarà alle 2 di notte. Il veglione andrà però avanti fino alle 3.30.

Il cenone parte dall’aperitivo servito al tavolo e arriva sino al caffè, sempre servito al tavolo; tra le tante leccornie, ci saranno sformatini con asparagi e camembert, risotto con Mojito e crespella con funghi porcini e tartufo nero, filetto di manzo con crema al camembert e patate sablè, solo per citare alcuni piatti. Compresi sono anche il dolce, i vini e l’acqua.

Durante la serata sarà poi attivo un servizio bar.

In caso di sospensione totale o parziale della crociera, i biglietti saranno rimborsati totalmente o parzialmente.

Per ulteriori informazioni, vi consigliamo di vistare il sito dedicato alla navigazione dei laghi o contattarli via mail:
www.navigazionelaghi.it
infogarda@navigazionelaghi.it

Non ci resta che augurarvi un buon divertimento a bordo della Motonave Tonale tra balli e tanta allegria; se amate i laghi e, in particolare il Lago di Garda, questa crociera è la proposta ideale per divertirsi congedando il vecchio anno e salutando quello nuovo in una location da sogno, immersi in un’atmosfera di festa.

Dal Sei al Sei 2018 a Bardolino

Località: Bardolino
• Inizio: 24 novembre
• Fine: 6 gennaio

Anche quest’anno a Bardolino torna la celebre manifestazione “Dal Sei al Sei”, tradizionale evento che accompagna verso le feste natalizie e i primi giorni dell’anno.

Il nome della manifestazione deriva dal fatto che, in passato, i festeggiamenti per il Natale iniziavano il 6 dicembre, giorno dedicato al santo partono di Bardolino, San Nicolò, e finivano il 6 gennaio; oggi non è più così, l’aria magica che conduce verso il Natale si inizia a respirare con un po’ d’anticipo, in questo 2018 già dal 24 novembre.

Respirando l’aria frizzantina, passeggiando tra vie vestite a festa, immersi in un’atmosfera di allegria, affacciati su scorci indimenticabili, le tradizionali casette di legno tipiche dei mercatini natalizi accoglieranno tutti coloro che vorranno passare un po’ di tempo in spensieratezza vagando tra prodotti home made, idee regalo e oggettistica.

La pista di pattinaggio sul ghiaccio coperta non mancherà neppure quest’anno, per la gioia di grandi e piccini che potranno inforcare i pattini e lanciarsi in corse, piroette e salti.

Oltre alla tradizionale mostra di presepi, si terranno molti eventi collaterali che coinvolgeranno anche i più piccini per cui è pensata anche un’area kids riscaldata con laboratori e la casa di Babbo Natale; ma questa manifestazione prevede anche molto altro: una ruota panoramica, giostra di cavalli. enogastronomia, spettacoli e installazioni artistiche.

Per restare aggiornati sugli eventi previsti vi consigliamo di seguire la pagina Facebook dedicata all’evento: https://www.facebook.com/events/1903855213003235/

Hai voglia di passare un indimenticabile week end tra i mercatini natalizi a Bardolino?



Booking.com

Natale sul Lago di Garda tra mercatini e Babbi Natale

Festeggiare Natale sul Lago di Garda è sempre molto emozionante, tante sono le iniziative, i mercatini e gli eventi che rendono questo periodo magico ed entusiasmante; numerosi sono i turisti che scelgono di passare le vacanze sul Lago di Garda ma sono anche tantissimi a passare qualche ora nelle bellissime località che si affacciano su queste belle acque.

Natale sul Lago di Garda, cosa fare?

Come ogni anno tornano gli eventi e gli appuntamenti più amati da grandi e piccini che aspettano con entusiasmo l’arrivo del Natale e la sua meravigliosa atmosfera.

Natale a Bardolino, dal sei al sei

Anche quest’anno torna l’atteso evento che accompagna gli abitanti di Bardolino alle festività natalizie: dal Sei al Sei.

Dal 24 novembre al 6 gennaio, presso la Piazza del Porto, il centro storico e il Lungolago Cornicello si terranno eventi e attività che trascineranno i partecipanti nell’allegra e frizzante atmosfera del Natale.

La pista di pattinaggio riscaldata e coperta attende chi ama sfrecciare sui pattini o lanciarsi in figure e piroette, la ruota panoramica rende l’atmosfera ancora più romantica e regala un punto di vista nuovo sulla città e sul lago.

Non mancheranno neppure le casette in legno tipiche dei mercatini natalizi, la mostra dei presepi, installazioni artistiche e le aree dedicate al cibo e ai più piccini.

Per seguire tutti gli aggiornamenti e gli eventi, vi consigliamo di seguire la pagina Facebook dedicata all’evento: https://www.facebook.com/events/1903855213003235/ .

Natale a Lazise

Anche Lazise si prepara a festeggiare la notte più magica dell’anno con eventi che coinvolgeranno bambini e adulti; i giorni 1-2 7-8-9 15-16-22-23-24 dicembre poi, dal 26 dicembre al 6 gennaio sarà una festa continua.

Dal giorno 1 dicembre uno dei più bei mercatini di Natale sul Lago di Garda si tiene proprio qui dove, più di 100 casette di legno catapulteranno chi lo visiterà in un ambiente da sogno; a questo si aggiungerà il presepe, le degustazioni e molti eventi a tema.

Mercatini di Natale sul Lagod i Garda

Piazza Vittorio Emanuele, il Lungolago Marconi e il centro storico si trasformeranno nella scenografia in cui si ambienterà lo splendido spettacolo dell’attesa del Natale.

Anche i più piccini avranno eventi e aree dedicate a loro inoltre, Babbo Natale sul Lago di Garda passerà proprio da qui e, con la sua carrozza, accompagnerà i visitatori alla scoperta di questa incantevole località.

Magic Winter a Gardaland

Qui dove i sogni si avverano, dove realtà e fantasia si incontrano, dove il divertimento e le fiabe la fanno da padrona, il Natale diventa un evento unico nel suo genere.

Festeggiare il Natale a Peschiera del Garda e a Gardaland con il Magic Winter per molti è una tradizione e, chi lo visita per la prima volta rimane incantato dal mondo fantastico, dalle luci, i suoni e i colori, gli spettacoli a tema che lo animano.

Dall’8 dicembre al 6 gennaio, dalle 10.30 alle 18.00 vi aspetta il magico mondo di Natale con la pista sul ghiaccio, la neve del payground, Babbo Natale pronto a festeggiare; anche molte attrazioni come il tunnel sottomarino, la casa di Peppa Pig, la mongolfiera di Nonno Pig, Baby Corsaro, San Andreas 4-D Experience, Mammut, Raptor, Space Vertigo, Blue Tornado e molte altre vi aspettano.

Tante emozioni a Natale sul Lago di Garda

Il Lago di Garda è punteggiato da molte iniziative che fanno sognare e che ci accompagnano verso il giorno di Natale.

A Riva del Garda il giorno 1 dicembre riapre anche la Casa di Babbo Natale dove ci si potrà immergere in molte attività, dallo scrivere la letterina, all’incontrare Babbo Natale.

Natalina accoglie tutti i visitatori che possono ammirare lo studio in cui le letterine piene di desideri e speranze vengono inviate in attesa della Notte Santa; se ancora non avete scritto la vostra lettera, approfittatene e scrivetela direttamente da qui.

Babbo Natale sul Lago di Garda

Nell’officina degli elfi, dove i piccoli aiutanti di Babbo si affannano per realizzare i sogni dei bambini, si potrà invece partecipare a varie attività e costruire piccoli regali, decorazioni e molto altro.

Ma non finisce qui perché sul trono si potranno far fotografie (e se Babbo Natale non c’è, ci si potrà accoccolare comodamente e farsi qualche foto ricordo), in cucina si assaggeranno gustose merende con cioccolata e strepitosi dolcetti, nell’atelier ci si potrà travestire e indossare le orecchie da renna.

A Natale sul Lago di Garda ci sono molte cose da vedere, proprio a Garda di terrà quest’anno la ventesima edizione di “Natale tra gli olivi”; dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 questa splendida cittadina, vestita a festa per l’occasione, vi aspetta per festeggiare in allegria.

L’enogastronomia sarà una parte importante dell’evento; ogni weekend, nel Padiglione dei Sapori in Piazza del Municipio, Garda ospiterà località italiane ed estere che proporranno dei menù attraverso cui conoscere realtà nuove. Nelle altre giornate saranno invece proposti cibi della gastronomia locale.

Ci sarà anche un casetta di Babbo Natale e uno strepitoso albero addobbato con tante luci colorate, non mancheranno eventi, animazione, mostre d’arte, laboratori per i più piccini, il Presepe del Borgo e il mercatino di Natale con le casette sul lungolago e il Piazza Catullo in cui acquistare addobbi, decorazioni e articoli a tema, oltre a prodotti gastronomici.

Ad Arco, dal 16 novembre prenderà ufficialmente l’avvio un mercatino di Natale davvero imperdibile; le belle casette in legno permetteranno di trovare l’idea giusta per festeggiare con amici e parenti, per un regalo azzeccatissimo o una semplice coccola.

Mercatini di Natale sul Lagod i Garda

Tantissime sono le iniziative in programma, la passeggiata con gli asinelli, la fattoria degli animali, il trenino di Natale, gli artisti di strada con la loro magia (le domeniche dalle 16 alle 18), balli in costume, gli appuntamenti con le foto ricordo e molto altro.

Passare il Natale sul Lago di Garda, tra mercatini ed eventi, è il modo migliore per immergersi in atmosfere magiche e fiabesche, per tornare un po’ bambini e per far divertire i più piccini; in molte località, sia affacciate sul lago che nell’entroterra si tengono numerosi eventi imperdibili, non mancate!

Hai voglia di passare un indimenticabile week end tra i mercatini natalizi sul Garda?



Booking.com

Una domenica da brividi a Desenzano del Garda

Località: Desenzano del Garda

  • Inizio: 28 ottobre
  • Fine: 28 ottobre

Da qualche anno Halloween viene festeggiato anche in Italia e, se anche voi siete amanti di questa ricorrenza, se non avete paura di mostri e zombie, se volete trascorrere del tempo in compagnia, questo evento è quello che fa per voi.

Al Castello di Desenzano del Garda, domenica 28 ottobre, dalle 16 alle 19.30 si terrà “Una domenica da brividi”.

A partire dalle 16, ogni 30 minuti, partiranno gruppi di coraggiosi per “Brividi al castello”; per partecipare a questa attività ci sarà tempo fino alle 19 ed è consigliabile dotarsi di una torcia elettrica.

Sempre dalle ore 16 si potranno mettere alla prova le proprie abilità e, come novelli Robin Hood, cercare di centrare sagome mostruose; siete pronti? Se la risposta è “Si!”, allora “Mostro al bersaglio” vi aspetta.

Dalle 16.60 alle 18.30 è prevista una merenda per i più piccini mentre, sempre alla stessa ora inizierà lo spettacolo “Macabro giro di danza”, seguito, alle ore 17 e 18.30 da “Postem”, spettacolo di clownerie.

Alle 18 e alle 19.30 si potrà infine assistere alla “Intrepida danza verticale sulla torre”.

Durante la giornata saranno presenti un truccabimbi a tema, una location mostruosa in cui scattare dei selfie e ci potrà imbattere nei trampolieri Calaveras che cercheranno di fare “prigionieri”. Parola d’ordine? Fuggire!

Non lasciatevi sfuggire la possibilità di partecipare a questo bell’evento in una cornice davvero emozionante come quella del Castello di Desenzano; per ulteriori informazioni potrete consultare il sito del comune di Desenzano all’indirizzo www.comune.desenzano.brescia.it ,o  visitate la pagina Facebook dedicata all’evento: https://www.facebook.com/events/178698183062235/.

Visita al Museo del Vino di Bardolino

Tra le tante cose da vedere a Bardolino, sul Lago di Garda, c’è sicuramente il Museo del Vino, il luogo ideale per scoprire le eccellenze del territorio, degustare gli ottimi vini del Garda e ammirare antiche e nuove tecniche di lavorazione.

Situato in località Costabella di Bardolino, in zona collinare, accoglie i visitatori con un ampio e comodo parcheggio.

Alla scoperta del Museo del Vino di Bardolino

Superato l’ingresso si viene accolti da alcune foto della famiglia Zeni e diversi tipi di uve appesi alle pareti, dallo chardonnay, al trebbiano di Lugana; accostati alle pareti sono molti gli attrezzi che possono essere ammirati, molti ormai non più utilizzati sono un’importante testimonianza storica.

Protetti da un resistente cordone, attrezzi piccoli e grandi sono esposti come testimonianza della tradizione.

Si ammira così un aratro a versoio in ferro, introdotto con la rivoluzione industriale, in grado di lavorare il terreno in profondità; dato il suo peso, necessitava di una forza superiore a quella dell’uomo per essere utilizzato perciò, si ricorse a buoi, vacche, cavalli e muli.

Museo del Vino Bardolino

Non mancano neppure le pompe enologiche; in esposizione si trova una pompa a bilanciere risalente al 1905, utilizzata per travasi enologici e considerata una delle migliori per il rendimento, la semplicità nel maneggiarlo e la scorrevolezza.

Sono presenti anche altre pompe, alcune più antiche e altre più moderne.

La macchina tappatrice, importantissima nella storia della conservazione del vino è esposta in differenti varianti, a testimonianza dell’evoluzione nel tempo; quelle in legno risalgono all’800, quelle in ferro invece al ‘900.

Disseminati lungo il percorso si trovano strumenti e schede tematiche attraverso cui conoscere qualcosa di più della coltivazione delle viti, delle malattie che possono arrecare danni, e i rimedi che possono essere messi in atto.

Prima di terminare la vista si giunge allo shop e all’angolo dell’assaggio; prima di acquistare è infatti possibile degustare uno dei tanti vini prodotti all’interno della cantina.

Al Museo del Vino di Bardolino sono disponibili diversi tipi di degustazione, una è gratuita, ognuno ha a disposizione un bicchiere e, da alcune bottiglie fissate a una parete, può selezionare quale vino assaggiare tra i rossi, bianchi e rosati (si possono anche assaggiare tutti). Una brocca d’acqua consente di sciacquare il bicchiere quando si passa da un vino all’altro.

Degustazione al Museo del Vino Bardolino

Il secondo tipo di degustazione è a pagamento ed è riservata a vini più “nobili”, spiegati dal personale preparato e disponibile; l’assaggio avviene in calici, in piedi di fronte al bel bancone.

La Bottaia e le esperienze sensoriali

Il Museo del Vino offre alcune esperienze davvero incredibili e, soprattutto imperdibili per chi ama conoscere i prodotti locali; acuire i sensi, tuffarsi tra profumi e sapori, mettersi alla prova e imparare a degustare faranno passare il tempo in maniera piacevole e divertente.

Posta lateralmente, la bottaia è un luogo che lascia sbalorditi; le botti si susseguono l’una dietro l’altra in file ordinate mentre al loro interno, i vini più pregiati riposano in attesa di acquisire caratteristiche che li renderanno pregiati.

Bottaia al Museo del Vino di Bardolino

I pezzi forti all’interno della bottaia sono però la Galleria Olfattiva e la degustazione guidata, entrambi a pagamento, coinvolgono i sensi e rendono l’esperienza davvero unica.

All’interno della Galleria Olfattiva è possibile scoprire i profumi, le essenze che compongono i vini che la cantina in quel momento decide di presentare; all’interno di un locale dall’atmosfera suggestiva, ci si muove tra uno “spazio” e l’altro, cercando di indovinare il profumo che si è annusato. Per ricordare ciò che si è sentito è possibile farsi dare una lavagnetta e segnare i profumi poi, alla fine, davanti a uno schermo si potrà controllare quanti sono stati riconosciuti.

A seguire si degusteranno i vini presentati.

La seconda esperienza consiste in una degustazione guidata, seduti presso tavole elegantemente apparecchiate, con snack e formaggio per accompagnare; è possibile scegliere tra gli abbinamenti proposti oppure dar vita a una selezione personalizzata. L’ambientazione da sogno, con le botti che si estendono da un lato, gli affreschi di miti e leggende, l’ambiente elegante creato appositamente, la rendono indimenticabile.

Degustazione guidata Museo del Vino Bardolino

Zeni a Bardolino è una vera sorpresa in cui scoprire prodotti che rappresentano l’eccellenza del territorio perciò, il Museo del Vino è una tappa fondamentale, un luogo da non perdere quando si visita la cittadina.

Se volete visitare il museo del vino a Bardolino e conoscere prezzi e orari, vi invitiamo a consultare la pagina appositamente dedicata sul sito ufficiale: https://www.museodelvino.it/it/visitare-museo-del-vino/ .

Siete pronti per trascorrere la vostra vacanza da sogno a Bardolino?



Booking.com

Moniga del Garda, arriva “Italia in Rosa” 2018

Località: Moniga del Garda

  • Inizio: 1 giugno
  • Fine: 3 giugno

Per tutti gli amanti dei vini rosati, torna la manifestazione “Italia in Rosa”; l’evento, giunto all’undicesima edizione, si terrà al castello di Moniga del Garda a partire dal 1° giugno.

Per 3 giorni, prestigiose cantine permetteranno agli appassionati di degustare oltre 150 ottimi vini rosé provenienti da tutta Italia.

La manifestazione prenderà l’avvio venerdì 1 giugno alle ore 17; alle 18 si terrà la Premiazione Trofeo Pompeo Molmenti seguita, alle 19:30, con la conduzione di Fabio Finazzi (Delegato di Onav* Brescia), dalla degustazione dei Chiaretti premiati.

Nella prima giornata l’evento terminerà alle ore 23 e riaprirà al pubblico il giorno successivo (2 giugno) alle ore 17; alle 18:15 si potrà partecipare alla degustazione guidata “I Rosati di Degusto Salento” condotta questa volta da Jlenia Gigante.

Sarà compito di Elisabetta Ceccariglia di RosaeMaris introdurre la degustazione dedicata ai Rosati di Maremma delle 19:30 mentre, alle 20:30 sarà il turno della degustazione di “Chiaretto, Cerasuolo, Rosato: I Rosé autoctoni Italiani” con Angelo Peretti.

Di nuovo la manifestazione chiuderà alle 23 per riaprire al pubblico il 3 giugno alle 17; alle 18 si terrà la degustazione “I Rosati dei Vignaioli Veneti” poi, alle 18, sarà il turno de “I Rosati di Degusto Salento”.

La chiusura al pubblico di Italia in Rosa avverrà alle 22 mentre la manifestazione terminerà alle 23.

Nel caso in cui foste interessati a prender parte a una o più degustazioni guidate, vi ricordiamo che è obbligatoria la prenotazione e, il costo, sarà pari a 5 €; per partecipare potete inviare una mail a info@italiainrosa.it.

*Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino