Grotte di Catullo, tra storia e natura

0

This post is also available in: English (Inglese)

Le Grotte di Catullo sono situate a Sirmione, sulla riva meridionale del Lago di Garda, in una invidiabile posizione panoramica; antica e affascinante villa romana, la sua storia si perde nella notte dei tempi, nel lontano periodo compreso tra il I secolo a.C e il I secolo d.C., quando fu realizzata.

Per raggiungerla è necessario percorrere un tratto a piedi oppure usufruire del trenino che periodicamente porta i turisti fino al sito archeologico.

Le Grotte di Catullo nella storia

Il nome “grotte” le è stato attribuito nel Rinascimento quando era usanza indicare in questo modo tutti quei luoghi ormai in rovina (parziale o totale), in cui la vegetazione, crescendo, aveva avvolto le strutture dando l’impressione, a chi vi entrasse, di accedere a una grotta.

Grotte di Catullo Sirmione

Della villa dalla pianta rettangolare non resta molto, nonostante alcuni restauri è andato perduto quasi tutto, tuttavia, seguendo i percorsi consigliati, si potrà godere appieno delle bellezze rimaste e dell’incantevole panorama.

Disposta su più livelli, quello superiore, riservato un tempo all’abitazione del nobile, è quello più danneggiato e lo si può ammirare passeggiando lungo i tanti camminamenti realizzati in origine; i piani intermedio e il più basso sono meglio conservati, in particolare lo è quello inferiore.

Grotte di Catullo Sirmione

Muoversi tra resti e ulivi, camminare sulla cisterna coperta da mattoncini disposti a spina di pesce, ammirare il paesaggio lacustre e le montagne, è possibile accedendo dalla biglietteria; una volta entrati ci si muove liberamente scegliendo di procedere come più si preferisce, spostandosi tra i vari piani, fermandosi presso le balaustre a osservare il lago, posando per foto ricordo nei pressi dei resti, degli archi,  di ciò che ricorda il doppio criptoportico (la passeggiata all’epoca coperta) con i tanti pilastri allineati, e quel che rimanda ai fasti di un’epoca ormai passata.

Grotte di Catullo Sirmione

Dove oggi si trova il Grande Oliveto un tempo si trovava uno spazio aperto, il giardino della villa, mentre, nella zona termale si trova la grande piscina; fanno bella di mostra di sé anche alcuni ambienti che sottolineano la magnificenza del luogo: Grotta del Cavallo, Trifora del Paradiso, Aula dei Giganti.

Relax e cultura

Nelle giornate calde un riparo dal sole e dall’afa è offerto dai tanti ulivi tra cui si passeggia mentre, quando la stanchezza prende il sopravvento, è possibile fermarsi a riposare su una delle panchine disposte lungo il percorso.

Grotte di Catullo Sirmione

Prima di uscire dalle Grotte di Catullo, una tappa d’obbligo è il museo in cui sono raccolti numerosi reperti ritrovati nel corso degli scavi, sia nelle grotte di Toirano, che in altre ville del territorio; sono inoltre presenti sale in cui trovano ospitalità materiali e manufatti rinvenuti nelle acque, che testimoniano la vita della zona in età preistorica, protostorica, romana e medievale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.